specialisti oncologia lecco

Diagnosi in oncologia a Lecco

L’oncologia a Lecco è la branca della medicina che studia le masse tumorali. Come noto il tumore è considerato la malattia del secolo e sebbene i continui studi scientifici stiano permettendo oggi di curare la maggior parte di essi, molti sono ancora i casi che non possono essere curati o i casi per i quali le cure non hanno successo. L’oncologia per tutte queste caratteristiche richiede la collaborazione di numerose branche della medicina al fine di supportare il paziente in ogni fase.

Diagnosi in oncologia a Lecco

specialisti oncologia leccoLa diagnosi è una fase fondamentale in oncologia a Lecco e questo perché da una precoce e corretta diagnosi dipende il successo delle terapie messe in atto verso il paziente. Una diagnosi tempestiva permette di intervenire quando ancora non vi sono metastasi e il paziente ha quindi una probabilità elevata di riuscire a superare la patologia con l’asportazione della massa principale e l’esecuzione di chemioterapia e/o radioterapia. Le metodiche di diagnosi più utilizzate in quanto altamente affidabili sono la risonanza magnetica e la tac.

L’utilizzo di apparecchiature di ultima generazione, come la tac spirale, consente di avere immagini nitide ma soprattutto di valutare anche il grado di vascolarizzazione della massa tumorale e di valutare l’effetto dei farmaci anti-neoangiogenetici che hanno lo scopo di distruggere i vasi al fine di limitare l’entrata in circolo nell’organismo delle cellule tumorali, responsabili della formazione di metastasi. Le cellule tumorali, infatti, si muovono attraverso il circolo ematico e linfatico, proprio per questo bloccare la vascolarizzazione e fondamentale per il successo della terapia.

Cura in oncologia a Lecco

La cura dei tumori in oncologia a Lecco prevede l’uso di chemioterapia e radioterapia. Notevoli evoluzioni si sono avute nell’uso della radioterapia, trattamento basato sull’uso di radiazioni ionizzanti che hanno lo scopo di danneggiare il patrimonio genetico delle cellule tumorali. In realtà vengono colpite sia cellule sane sia cellule tumorali, ma quest’ultime non sono in grado di autoripararsi e quindi vanno incontro a morte.

Le nuove tecnologie permettono, rispetto al passato, di danneggiare un minor numero di cellule sane ciò perché è possibile monitorare la localizzazione del tumore e i movimenti degli organi in modo che i trattamenti ad alta dose possano essere somministrati in modo selettivo. In questo modo il disagio dovuto a radioterapia viene attenuato e la qualità della vita del paziente migliora notevolmente rispetto al passato. Ciò comporta che le terapie mediche siano meno tossiche per il paziente e con minori effetti collaterali senza rinunciare all’efficacia. La chemioterapia, invece, ha un funzionamento diverso in quanto blocca la replicazione cellulare uccidendo le cellule malate proprio in tale fase e ad oggi, in base anche alla formula tumorale, ha ancora notevoli effetti collaterali.

Oncologia a Lecco e assistenza pre-terminale e terminale

Purtroppo in alcuni casi, a causa della particolarità della patologia o per la stadiazione che non permette di curare il tumore, è necessario affrontare la fase di accompagnamento del paziente verso l’esito finale.

In questa fase è importantissimo il lavoro di équipe in cui interviene oltre all’oncologo, anche il terapista del dolore per le cure palliative che sono di fondamentale importanza, in alcuni casi il nutrizionista ed, infine, il medico di base. Importante in questa fase l’assistenza alla famiglia e al paziente anche di tipo psicologico. Lo scopo in questa fase è migliorare la qualità della vita del paziente attenuando il più possibile i sintomi.